QField - la tua soluzione [Q]GIS mobile

QField ti permette di lavorare all’aperto, sui tuoi dati GIS, in maniera efficiente.

QField’s optimized user interface for hides the full power of QGIS under the hood.

Concetti

QField è stato progettato avendo in mente alcuni concetti chiave.

Semplicità

Le esigenze sul campo sono differenti da quelle che si hanno in ufficio. Lo schermo è più piccolo, i dispositivi di input e le operazioni da compiere sono differenti.

QField punta a facilitare l’operatore nello svolgimento delle operazioni in campo, senza appesantire l’interfaccia utente. Questo significa che solamente le azioni da eseguire sul campo sono accessibili dall’interfaccia. Il resto non lo è.

Ne consegue che la gestione degli stili dei layer, la definizione dei moduli e altre impostazioni del progetto vanno settate in precedenza su un PC che abbia installato QGIS.

Essere compatibile con QGIS

QField è basato su QGIS. Non si tratta di una sua rielaborazione, utilizza le stesse librerie di QGIS. Il motore di rendering è esattamente lo stesso utilizzato in QGIS desktop e quindi il progetto apparirà uguale sia sul dispositivo mobile sia sul computer.

Se qualcosa è già disponibile come opzione di configurazione in un progetto di QGIS, non dovrebbe essere re-inventato. QField infatti usa gli stessi widget di modifica di QGIS Desktop. Se un progetto è già configurato per il desktop esso dovrebbe già funzionare anche su quella mobile.

Ricorda, questo è solamente il concetto. Questo è quanto abbiamo in mente quando sviluppiamo QField. Ciò non significa che sia già stato completamente implementato.

Basato su «modalità»

QField è costruito attorno a «modalità*. Esse sono simili agli strumenti di mappa usati nella versione desktop di QGIS. Una modalità definisce l’attività che l’utente sta svolgendo. L’utente può navigare attraverso i dati o digitalizzare qualcosa di nuovo.

Translations

The documentation is available in several languages

Català

Deutsch

English

Castellano

Eesti

Suomalainen

Français

Galego

עברי

Magyar

Italiano

Lietuvos

Nederlands

Português

Română

Українська

日本語

If there is an error with a translation, please help to improve it.

Indices and tables